Italia

Covid, AstraZeneca agli over 60. Ai giovani seconda dose diversa

Roma, 11 giu. (askanews) - Vaccino AstraZeneca contro il Covid-19 solo agli over 60, anche per chi ha fatto già la prima dose. Cambia il piano vaccinale, dopo gli ultimi casi segnalati di rari eventi trombotici avversi nei più giovani e la morte della 18enne Camilla Canepa, colpita da una trombosi pochi giorni dopo aver ricevuto la prima dose, che soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva una doppia terapia ormonale.

Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Cts: "All'esito di una valutazione scrupolosa e accurata delle evidenze di letteratura disponibili, il Cts ha chiaramente raccomandato per le prime dosi di vaccino, di riservare AstraZeneca dai 60 anni in su, riservando la raccomandazione per i vaccini a mRna per chi è sotto i 60 anni".

Per la seconda dose, AstraZeneca è raccomandato solo per chi ha oltre 60 anni, per gli altri si raccomanda la vaccinazione eterologa. Le indicazioni del Comitato tecnico scientifico, ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, saranno "trascritte dal governo in modo perentorio". Non più, quindi, solo una raccomandazione.

Il commissario straordinario all'emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo: "Astrazeneca si utilizzerà solo per gli over 60. Attualmente abbiamo ancora da vaccinare una platea di circa 3,5 milioni di over 60 da vaccinare: dobbiamo effettuare la seconda dose a over 60 a circa 3,9 mln. Per il resto faremo vaccinazione eterologa, quindi con altro vaccino sotto gli over 60 con vaccini a mRna: c'è la sostenibilità logistica, questo avrà qualche minimo impatto sul piano ma io vedo positivo e sono sicuro che tra luglio e agosto riusciremo a mitigare questo impatto".

Riproduzione riservata ©
loading...