Italia

Covid-19: via libera dall'Aifa e dell'Ema al vaccino di Moderna

Milano, 7 gen. (askanews) - Una nuova arma nella lotta al coronavirus. Dopo il via libera dell'Agenzia europea al vaccino anti-Covid di Moderna è arrivato quello dell'Agenzia italiana del farmaco. Si tratta del secondo vaccino approvato dall'Ema e dall'Aifa, a cui viene rilasciata l'autorizzazione alla commercializzazione e al suo utilizzo da parte del Servizio sanitario nazionale dopo l'ok a quello di Pfizer-Biontech arrivato il 21 dicembre.

"Il vaccino Moderna è sicuro ed efficace - si legge in una nota della Commissione europea". Il vaccino della casa farmaceutica statunitense era già stato approvato dagli Usa e da Israele.

Il vaccino Moderna, come quello di Pfizer-Biontech, si basa sulla tecnologia dell'mRNA. Non viene cioè inoculato alcun virus, il che significa che non può causare infezioni. Al contrario, utilizzano un pezzo di codice genetico che allena il sistema immunitario a riconoscere la proteina spike sulla superficie del virus, la terrà in memoria in caso di infezione per innescare una risposta immunitaria.

L'azienda farmaceutica Moderna intanto ha aumentato le stime di produzione del suo vaccino anti-Covid: ha fatto sapere che sarà in grado di produrre almeno 600 milioni di dosi quest'anno, 100 milioni in più di quanto inizialmente previsto.

Riproduzione riservata ©
loading...