Italia

Coronavirus, Napoli di nuovo in piazza contro le chiusure

Milano, 27 ott. (askanews) - Una protesta rumorosa ma pacifica quella andata in scena a Napoli, dove centinaia di dimostranti si sono ritrovati in piazza del Plebiscito per esprimere il proprio dissenso contro i provvedimenti stabiliti dall'ultimo decreto della presidenza del Consiglio e dalla Regione.

Dopo i disordini dell'altra notte, la piazza è stata presidiata da decine di camionette delle forze dell'ordine e diversi agenti in tenuta antisommossa, ma non c'è stato bisogno di intervenire. Domenico Barra, fra gli organizzatori della protesta ha riassunto le richieste, insieme a lui commercianti ma anche operatori dello spettacolo e

cittadini.

"Quello che noi chiediamo è una cassa integrazione immediata per chi va in cassa integrazione".

"Purtroppo la politica non ascolta i bisogni dei cittadini, la situazione qua è davvero esplosiva siamo preoccupati per la situazine sanitaria".

"In Campania clima d'odio scaturito da lleparole del governatore De Luca, ci ha sempre demonizzato, una figura istituzionale non dovrebbe fare una cosa del genere".

I dimostranti poi hanno raggiunto la sede della Giunta regionale. I militari li hanno prima bloccati, poi li hanno lasciati passare.

Riproduzione riservata ©
loading...