Italia

Coronavirus, allerta alta in tutto il mondo: aumentano i contagi

Milano, 19 set. (askanews) - In Germania si registra un'impennata di casi di contagio da coronavirus, mai così alti da aprile. Non va meglio in Francia, in Spagna e in Gran Bretagna dove, accanto agli attuali confinamenti localizzati, non si esclude il ricorso a un nuovo lockdown generale per contenere il dilagare della pandemia di Covid-19 che, pian piano, sta tornando ai livelli drammatici del picco primaverile.

Insomma il Sars-Cov2 fa sempre più paura e, dopo la fase relativamente tranquilla dell'estate, sembra stia riacquistando vigore, con una risalita della curva epidemiologica accompagnata da un aumento dei casi più seri che necessitano di assistenza ospedaliera e di ricoveri in terapia intensiva.

Anche in Italia i numeri aumentano progressivamente e l'incidenza tra nuovi positivi e tamponi processati è arrivata all'1,9%, in netta risalita, con 2.397 focolai attivi nel Paese.

Nel mondo i casi confermati sono 3 milioni e mezzo, con oltre 950mila vittime totali. Gli Stati Uniti sono i più colpiti con quasi 7 milioni di contagi e 200mila vittime, seguiti da India e Brasile. Un'emergenza sanitaria che, tra l'altro, si affianca a una crisi economica senza precedenti, con migliaia di aziende in crisi e nuovi poveri e disoccupati, come ha ricordato anche Papa Francesco.

Il pontefice è intervenuto anche sulla necessità di un vaccino efficace pronto in tempi rapidi, auspicando che sia disponibile "per tutti", senza generare discriminazioni privilegiando i popoli più ricchi o alcune nazioni a danno di altre.

Riproduzione riservata ©
loading...