Italia

Conte: Natale sobrio o ne pagheremo le conseguenze a gennaio

Milano, 19 nov. (askanews) - Sobrietà a dicembre, per non pagarne il prezzo a gennaio. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nel suo intervento all'assemblea dell'Anci, ha invitato alla massima cautela nonostante i primi segnali positivi nell'andamento dell'epidemia di coronavirus.

"Dobbiamo già predisporci a passare un Natale più sobrio rispetto all'anno scorso e speriamo all'anno prossimo, veglioni, festeggiamenti baci e abbracci: questo non è possibile. UNa settimana di socialità scatenata significherebbe pagare a gennaio un innalzamento brusco della curva.

"In questo momento neppure gli scienziati si azzardano a dire come sarà a Natale. Quindi dobbiamo arrivare in prossimità e capire come dosare bene i nostri interventi".

Conte ha poi annunciato maggiore chiarezza sui parametri per stabilire il rischio nelle regioni italiane, sottolineando che il dibattito non deve però generare confusione, riferendosi alle polemiche sollevate da diverse regioni. Poi ha annunciato che ci potranno essere minilockdown per Provincia.

"Il meccanismo di monitoraggio è tarato anche su base provinciale, è pensabile man mano di poterne dosare l'applicazione differenziando a livello della medesima regione le aree più critiche dalle aree con livello di rischio sensibilmente inferiore e che non meritano una penalizzazione come le altre province.

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione