Italia

Colite ulcerosa, una nuova terapia per una malattia cronica

Milano, 26 lug. (askanews) - La Commissione europea ha approvato una nuova terapia per la colite ulcerosa, che dovrebbe consentire alle persone che ne soffrono un significativo miglioramento della qualità della vita. "La colite ulcerosa - ha spiegato ad askanews il professor Alessandro Armuzzi, responsabile dell'Unità Operativa IBD all'IRCSS Istituto Clinico Humanitas di Rozzano - è una malattia infiammatoria cronica intestinale che insieme alla malattia di Crohn costituisce il gruppo delle malattie infiammatorie croniche dell'intestino, le IBD. È una malattia che si sviluppa in individui geneticamente predisposti, generalmente sono giovani o giovani adulti, quando, per motivi ancora non ben chiari e fattori ambientali si innesca una risposta immunitaria a livello della mucosa del colon. Da qui comincia il processo infiammatorio che porta alle ulcere e ai sintomi dei pazienti,che generalmente sono dolori addominali, diarrea e sangue presenti nelle feci".

A questi si aggiungono altri sintomi sistemici, come la spossatezza, che rendono molto difficile la vita di queste persone: in Italia si stimano circa 250mila pazienti che soffrono di malattie infiammatorie croniche dell'intestino, di cui un 60%

circa soffre di colite ulcerosa, patologia che può comportare anche disabilità. Ma ora ci sono nuove prospettive di cura. "Avremo a breve a disposizione in Italia - ha aggiunto il professore - un nuovo tipo di terapia, un nuovo farmaco, upadacitinib, che è un inibitore preferenziale delle Janus chinasi di tipo 1, con la funzione di spegnere il segnale delle citochine all'interno della cellula: le citochine sono proteine prodotte dalle cellule dell'infiammazione".

L'approvazione da parte della Commissione Ue è stata supportata da tre studi, che hanno dato risultati importanti. "Questi studi - ha concluso Armuzzi - hanno dimostrato un ottimo profilo di efficacia del farmaco nell'indurre e mantenere la remissione, anche senza l'utilizzo di cortisone e con un ottimo impatto sulla qualità di vita di questi pazienti e hanno inoltre dimostrato un ottimo profilo di sicurezza del farmaco, che lo porrà come uno dei preferiti nella gestione di pazienti affetti da colite ulcerosa da moderata a grave refrattario alle terapie tradizionali o alle altre terapie biologiche a disposizione".

Scoperto e sviluppato da AbbVie, per upadacitinib questa è la quinta indicazione terapeutica approvata in Europa.

Riproduzione riservata ©
loading...