Italia

Cingolani: bisogna agire con urgenza, per la transizione ecologica non ci sarà una seconda chiamata

di Rosalba Reggio

A margine del forum The European House Ambrosetti a Cernobbio, parla Roberto Cingolani, Ministro per la transizione ecologica. “L’Italia lavorerà per rispettare l’impegno di decarbonizzazione al 55% entro il 2030, che significa produrre oltre il 70% della nostra energia da fonti rinnovabili. Lavorerà per una maggiore penetrazione non solo di auto, ma anche di manifatture elettriche. Così come sul trasporto pubblico locale e sull’urbanizzazione. Con il decreto semplificazioni abbiamo alleggerito i freni burocratici che rallentavano i processi e ne vedremo presto i risultati. Bisogna agire con urgenza perché per la transizione ecologica non ci sarà una seconda chiamata.”
Riproduzione riservata ©
loading...