Italia

Chiara Ferragni: “Non solo impresa, sui social anche per parlare di salute mentale”

di Alessia Tripodi

«I social sono sempre di più anche un luogo per parlare di salute mentale. Le nuove generazioni stanno portando la realtà sulle piattaforme: si mostrano con le proprie debolezze e fragilità e le trasformano in un punto di forza, è questo è bello, è potente”. Non ha dubbi Chiara Ferragni, regina dei social e imprenditrice digitale da oltre 27 milioni di follower, che a Milano ha raccontato gli obiettivi di empowerment femminile raggiunti con la campagna “Forti Insieme” di Pantene per il sostegno delle imprese guidate da donne. E lo ha fatto in un talk con Valeria Consorte, Vice President Beauty Care P&G Italia, e Danila De Stefano, ceo di Unobravo, la startup di psicologia on line che si è aggiudicata la donazione da 75mila euro nella prima call del progetto Pantene. Un'occasione per parlare di lotta al gender gap, quindi, ma anche di salute mentale. E anche di diritto al digital detox.
Per approfondire:
Chiara Ferragni: “Non solo impresa, sui social anche per parlare di salute mentale”
Riproduzione riservata ©
loading...