Italia

Centrodestra, Salvini: no lotte interne, mia sfida è con sinistra

Genova , 14 giu. (askanews) - "Se il centrodestra vince in città dove governava la sinistra è motivo di orgoglio per il centrodestra. Sono felice che la Lega sia partecipe e a oggi qualcuno cresce: se Forza Italia a Monza prende più voti di tutti bene, nel senso che, per vincere le politiche, tutto il centrodestra deve prendere dei voti".

Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, parlando con i giornalisti a Genova alla luce dei risultati delle elezioni amministrative. "La mia competizione, da Genova a Monza e a Catanzaro, è con la sinistra, non ho competizioni interne".

"Nei miei obiettivi nazionali c'è il centrodestra, non il centrodestra più pezzi di sinistra" ha aggiunto Salvini.

"Genova è un laboratorio e un modello che ha funzionato da tanti punti di vista, ma se uno è organicamente dentro il centrosinistra, e mi sembra che Renzi e Calenda vi siano, in un'alleanza di centrodestra a livello nazionale non hanno nulla a che spartire, a meno che non sposino il tema dell'autonomia, della flat tax, della pace fiscale, di quota 41".

"Mi sembra - ha concluso il leader della Lega - che di là ci siano i tifosi della legge Fornero. Governare insieme una città è possibile perché il sindaco non si occupa della legge Fornero, a livello nazionale se uno è un tifoso della legge Fornero non può stare con Salvini".

Riproduzione riservata ©
loading...