Italia

Calabria: i tamponi fantasma degli aeroporti

di Rosalba Reggio

Risparmiata dalla forte diffusione del coronavirus, la Calabria, dopo l'esperienza di pochi focolai e la ripresa delle attività, affronta adesso la fase di controllo per la tutela della salute dei suoi abitanti. Il 13 giugno, il Governatore Jole Santelli, ha emesso un'ordinanza (n.51) che ha previsto il tampone rino-faringeo volontario presso gli aeroporti e le principali stazioni ferroviarie alle persone in arrivo nel territorio regionale. Arrivando in aeroporto, dopo aver compilato il Censimento di spostamenti e aver risposto sì alla domanda “vuoi effettuare un tampone?”, la sorpresa: nessun tampone e percorso obbligato fino all'uscita.
Riproduzione riservata ©
loading...