Italia

Burkina Faso, esercito libera donne e bambini rapiti da gruppo jihadista

(LaPresse) L'esercito del Burkina Faso ha liberato 66 donne e bambini rapiti all'inizio di gennaio da un commando jihadista mentre raccoglievano cibo nella regione settentrionale del Sahel. L'emittente nazionale RTB ha riferito che le forze armate hanno localizzato gli ostaggi durante un'operazione militare nella regione del Centro-Nord e li hanno portati a Ouagadougou, la capitale del Paese. Il gruppo liberato comprendeva 39 bambini, tra cui quattro neonati. Le autorità hanno affermato che erano in campagna a raccogliere frutti selvatici vicino alla città di Arbinda, nella provincia di Soum, quando gli estremisti islamici li hanno rapiti il 12 e 13 gennaio. La violenza jihadista legata ad al-Qaida e all'Isis ha invaso il Burkina Faso, uccidendo migliaia di persone e sfollando quasi 2 milioni di persone nella nazione dell'Africa occidentale. Il fallimento dei governi successivi nel fermare i combattimenti ha causato un diffuso malcontento e ha innescato due colpi di stato militari nel 2022. La giunta militare che ha preso il potere a settembre, giurando di ripristinare la sicurezza, sta ancora lottando per arginare la violenza.
Riproduzione riservata ©
loading...