La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Italia

Bandiere Ue per Italia-Irlanda di rugby distribuite da EuropaNow!

  • 00:43

Roma, 25 feb. (askanews) - A poche settimane del 29 marzo 2019, data programmata per la Brexit, l'associazione EuropaNow! chiama tutti gli europei e le europee a testimoniare la loro fratellanza e solidarietà con le cittadine e i cittadini britannici che vogliono rimanere nell'Unione europea.

In occasione della partita di rugby Italia-Irlanda valida per il Sei nazioni, i volontari dell'associazione hanno distribuito bandiere europee a Roma, in piazzale Flaminio, luogo di partenza verso lo stadio Olimpico per i tifosi delle due squadre. Il nome della campagna è "Remain in the game".

"È fondamentale continuare a mobilitarci e cercare di evitare il divorzio tra l'Ue e il Regno Unito - ha dichiarato Eric Jozsef, presidente di EuropaNow! - perché la Brexit significa anche agitare lo spettro antistorico di un confine tra l'Irlanda e il Regno Unito". L'iniziativa segue infatti quella del 9 febbraio scorso, quando l'associazione in occasione dell'incontro Italia-Galles, aveva distribuito le bandiere europee ai tifosi di entrambe le squadre.

"Le radici della Ue si fondano sul ricordo delle tragedie del Novecento - ha continuato Jozsef - le due guerre mondiali e la lotta contro i totalitarismi in cui il Regno Unito, con la sua storica tradizione democratica, ha svolto un ruolo essenziale e decisivo".

La campagna "Remain in the game" - ha aggiunto in una nota Europa Now! - si basa sulla convinzione che l'Europa non sarebbe completa senza la presenza attiva del Regno Unito. Un divorzio tra l'Ue e l'Inghilterra, il Galles, l'Irlanda del Nord e la Scozia in seguito alla Brexit, rischia di riaprire vecchie tensioni ai confini, di alimentare terrificanti pulsioni nazionaliste e di fare risorgere i fantasmi della xenofobia contro i quali si è costituita l'Unione europea.

Riproduzione riservata ©
loading...