Italia

Bancarotta fraudolenta, arrestati gli ex patron Palermo Calcio

Palermo, 4 nov. (askanews) - La Guardia di finanza di Palermo ha arrestato 5 persone tra cui gli ex patron del Palermo Calcio, i fratelli Salvatore e Walter Tuttolomondo per bancarotta fraudolenta. Notificata poi la misura dell'obbligo di firma e il divieto di esercitare imprese per un anno a Roberto Bergamo, Tiziano Gabriele e Antonio Atria. Contestualmente si è proceduto al sequestro di somme di denaro per quasi 1,4 milioni di euro.

Agli indagati vengono contestati i reati di bancarotta fraudolenta, indebita compensazione di imposte con crediti inesistenti, autoriciclaggio, falso e ostacolo alle funzioni di vigilanza della Covisoc.

Le indagini prendono le mosse dalla cessione delle quote della squadra di calcio del Palermo effettuata nel corso del 2019 al prezzo di soli 10 euro a favore della Sporting Network srl, società controllata dalla Arkus Network dei fratelli Tuttolomondo.

Riproduzione riservata ©
loading...