Italia

Azzolina: spiace rinvio Regioni, scuola è ambiente controllato

Roma, 13 gen. (askanews) - "Ritengo che la didattica digitale, pur essendo utile per la gestione dell'emergenza e risorsa per la scuola del futuro, non possa sostituire la didattica in presenza. I ragazzi hanno bisogno di recuperare quella dimensione di socialità indispensabile per la loro crescita. Desta preoccupazione anche l'aumento del fenomeno dell'abbandono scolastico. Comprendo quindi le recenti manifestazioni studentesche. Il diritto all'istruzione è essenziale": lo ha detto al

Question time alla Camera la ministra dell'Istruzione Lucia

Azzolina.

"Spiace che gran parte delle regioni abbia posticipato il rientro in classe. Tutto ciò con il rischio di causare disorientamento, precarietà, povertà educativa. Rinnovo anche in questa sede la disponibilità al dialogo, al confronto con tutti gli attori istituzionali coinvolti per il bene dei nostri ragazzi e ragazze. La scuola è pronta e in grado di garantire ambienti controllati e con ridotte percentuali di rischio, come rilevato dai dati e dagli studi sui contagi forniti dalle autorità scientifiche", ha sottolineato la ministra.

Riproduzione riservata ©
loading...