Italia

Amministrative, l'ex M5S Marcello De Vito aderisce a Forza Italia: "Berlusconi innovatore"

(LaPresse) "Emozione e soddisfazione. Queste sono le prime parole che mi sento di dire. Entro in una forza politica storica, che ha segnato la storia del Paese". Lo ha detto Marcello De Vito, presidente del Consiglio comunale di Roma ed ex esponente del Movimento Cinque Stelle, annunciando in una conferenza stampa il suo passaggio a Forza Italia. "Non ho retto alle mille capriole ideologiche: prima mai con il Pd e poi alleanza con il Pd. Sono cose che non sento più mie. Potevo smettere di fare politica o mettere a disposizione la mia esperienza e conoscenza della macchina amministrativa", ha aggiunto De Vito. L'esperienza del M5s al governo di Roma? "Squadra mediocre risultato mediocre, questa è l'analisi se passiamo in rassegna settore per settore" ha sottolineato De Vito spiegando che "la scelta è avvenuta in modo naturale. Credo che, negli Anni Novanta, Berlusconi sia stato un grande innovatore della scena politica italiana. Con Forza Italia ci siamo confrontati sui temi, è una scelta convinta. Voglio dare il mio contributo con umiltà. Sono pronto per le sfide che ci saranno". Gli alleati del Centrodestra? "Ho considerazione di Giorgia Meloni, stesso dicasi per la Lega, da oggi Fi rientra passando dalla porta principale in assemblea capitolina", ha spiegato De Vito concludendo: "La mia vicenda giudiziara ha influito zero: la mia scelta sarebbe stata identica. Mi sarei sempre rivolto a questa area politica che culturalmente ha sempre contrassegnato le mie scelte".
Riproduzione riservata ©
loading...