Italia

Alzheimer: ecco cosa si prova quando gli oggetti non hanno più senso

Cosa si prova a non sapere cosa sia e a cosa serve un oggetto. L'agnosìa è uno dei disturbi dell'Alzheimer: significa perdere la capacità di riconoscere oggetti, anche i più semplici. In occasione della Giornata nazionale dell'Alzheimer la Fondazione Ebri, costituita per volontà della premio Nobel Rita Levi Montalcini, ha deciso di sensibilizzare l'opinione pubblica facendo sperimentare cosa si prova ad avere in mano un oggetto indecifrabile. Con l'ausilio di stampanti 3D ha realizzato la Agnosis Collection, una linea con 3 oggetti senza senso: Gidello, Luvetto e Bralino. Fino a lunedì 23 settembre saranno esposti in alcuni punti vendita Esselunga per sperimentare la sensazione di straniamento che un malato di Alzheimer prova di fronte a oggetti di uso comune che non riesce più decifrare. Il video è stato girato al Policlinico Umberto I di Roma, in collaborazione con l'equipe del prof. Bruno e dei suoi pazienti.
Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione