Italia

Ai e automazione: così robot e uomini lavorano insieme

Milano, 26 feb. (askanews) - Le nuove tecnologie fanno paura a 7 milioni di italiani che temono di perdere il posto di lavoro a causa di robot o intelligenza artificiale, secondo un recente rapporto Censis-Eudaimon. Ma robot e persone possono lavorare insieme, aumentando l'efficienza, come insegna la robotica collaborativa. A spiegarci cos'è Paolo Rocco, professore al Politecnico di Milano, responsabile del laboratorio Merlin del Dipartimento di informazione, elettronica e ingegneria che si occupa di robotica industriale: "Ci occupiamo da alcuni anni di robotica collaborativa, vuol dire avere robot e operatori umani che lavorano insieme allo stesso processo produttivo, il robot fa parte delle operazioni, l'umano altre e collaborano per l'esecuzione di un'operazione che tipicamente può essere di assemblaggio".

Un esempio è questa stazione di assemblaggio, o meglio disassemblaggio collaborativo, per il riciclo dei componenti.

Andrea Zanchettin, professore associato di automazione: "Il robot percepisce quello che sta facendo il collega umano grazie a un dispositivo commercializzato da uno spinoff del Politecnico, Smart Robots: questo dispositivo utilizza tecniche e intelligenza artificiale per comunicare al robot quello che sta facendo l'operatore, lo spazio che occupa, in modo tale che il robot possa avere più informazioni possibili rispetto al contesto per poter prendere decisioni in maniera ottima e in autonomia".

Dispositivo e robot sono attualmente in commercio, mentre i ricercatori lavorano per migliorare gli algoritmi e aumentare l'efficienza.

Riproduzione riservata ©
loading...