Italia

Accademia Carrara e PwC: un'alleanza per cultura e sostenibilità

Bergamo, 22 mar. (askanews) - Un accordo inedito tra un museo e un'azienda per valorizzare il patrimonio culturale e promuovere la sostenibilità ambientale. L'Accademia Carrara di Bergamo e PwC Italia, in vista anche del 2023 quando la città orobica sarà, insieme a Brescia, capitale italiana della Cultura, hanno realizzato una partnership che ci è stata introdotta dal presidente e amministratore delegato di PwC Italia, Giovanni Andrea Toselli.

"L'Accademia Carrara - ha detto ad askanews - si è dimostrata per noi l'occasione per aiutare a fare qualcosa di concreto, in un Paese nel quale troppo spesso si sente che 'qualcun altro dovrebbe fare, qualcun altro dovrebbe aiutare a salvare una situazione'. Noi abbiamo deciso di metterci in gioco e fare qualcosa anche noi, perché è giusto per un'organizzazione come la nostra, che è un'organizzazione italiana, sebbene il nome non lo dichiari, un'associazione che è proprietà di 200 persone fisiche italiane, e che vuole far sì che questo Paese possa crescere come effettivamente ha la possibilità di fare, e questo ne è un aspetto".

Il museo bergamasco è uno dei più importanti in Italia; la sua collezione ospita opere di Botticelli, Giovanni Bellini, Mantegna, Lorenzo Lotto. A dirigerlo c'e Maria Cristina Rodeschini. "E' una collaborazione del tutto eccezionale quella del museo dell'Accademia Carrara con PwC - ci ha detto la direttrice - perché mette in scena un'alleanza ad altissimo livello".

Alleanza che, tra gli altri obiettivi, ha anche quello di recuperare e mettere a disposizione della città i giardini del museo, ora inselvatichiti, ma che diventeranno parte integrante del progetto dell'Accademia Carrara.

"Tra le novità di questo ulteriore rinnovamento del museo - ha aggiunto Rodeschini - c'è il guadagno di un'area verde molto estesa, oltre 3mila metri quadrati. Sono dei giardini che verranno finalmente aperti al pubblico. E per la città di Bergamo così come per i numerosi visitatori che accogliamo, italiani e stranieri, saranno un momento di scambio tra un dentro preziosissimo rappresentato dalla collezione e un fuori che ha desiderio di frequentare, soprattutto dopo l'ultimo periodo, dei luoghi aperti".

Restituzione alla cittadinanza, dunque, come obiettivo del museo, ma anche di PwC, organizzazione attiva nell'ambito dei servizi professionali di revisione, consulenza strategica, legale e tributaria, che ha voluto ribadire la grande importanza di operazioni di questo tipo.

"Noi abbiamo 24 uffici in Italia - ha concluso Toselli - abbiamo settemila professionisti con un'età media di 30 anni. ragazzi giovani che vivono tutti i giorni il valore di aiutare le imprese a creare benessere, ed è un benessere che poi ovviamente ritorna. E' una circolarità positiva della quale noi non possiamo non essere parte".

Una circolarità che abbraccia la cultura, nello stesso modo in cui poi questa si rivolge a tutta la comunità.

Riproduzione riservata ©
loading...