Italia

A Palermo i cuori di Cruciani che emozionano Papa Francesco

Palermo, 7 set. (askanews) - Duemila cuori per un rosa. Duemila abbracci virtuali che volano in alto per raggiungere la "Santuzza", la patrona tanto amata dai palermitani. Non capita spesso che dal Vaticano giunga una benedizione papale per un'opera di street art. A Palermo è successo: Papa Francesco ha considerato la "rosa" creata dallo stilista Angelo Cruciani, come un omaggio sincero della città alla sua patrona.

"Rosalia, Rosa mia" è il titolo dell'installazione nata da un'idea di Stefania Morici, con il supporto dell'Arcidiocesi e della Cattedrale di Palermo, del Comune e della Fondazione Sicilia.

Dall'alto la "rosa" è bellissima: le immagini restituiscono la spirale leggera, con i cuori che si agganciano l'uno all'altra in una virtuale catena di affetto. Un modo per ringraziare colei che ha di nuovo salvato la città, come già fece nel 1624 quando la liberò dalla peste. Dopo aver "vestito" piazza Duomo a Milano con un enorme cuore bianco, Angelo Cruciani ha deciso di offrire il suo omaggio a Palermo: un creativo rock che recupera lo spirito libero di Rosalia, vergine eremita.

"Questa installazione rappresenta per me la possibilità di chiedere a Santa Rosalia il miracolo di salvare il nostro pianeta" ha spiegato Cruciani.

Riproduzione riservata ©
loading...