Italia

A Milano la manifestazione di Cgil e Uil: siamo in 20.000

Milano, 16 dic. (askanews) - È stato un corteo breve, da piazza Castello a piazza Sempione, quello organizzato da Cgil e Uil per lo sciopero generale: mentre i primi manifestanti arrivavano sotto l'Arco della Pace gli ultimi erano ancora fermi al punto di partenza e la piazza ha continuato a riempirsi per oltre un'ora. "Siamo più di 20.000 e molti stanno ancora arrivando" hanno detto dal palco milanese prima di far partire, alle 11:45, il collegamento video con Roma per ascoltare gli interventi dei segretari generali nazionali delle due sigle sindacali, Pierpaolo Bombardieri e Maurizio Landini.

I primi dati delle adesioni alla mobilitazione nei luoghi di lavoro, hanno aggiunto gli organizzatori, hanno fatto registrare percentuali "tra il 75% e il 95%" nelle varie realtà produttive del territorio, "a dimostrazione del fatto che era necessario farci sentire" hanno detto riferendosi alla mancata adesione dell'altra sigla confederale, la Cisl. Quella milanese è una delle cinque manifestazioni a livello nazionale e include la confluenza delle delegazioni di Lombardia, Piemonte, Liguria, Trento e Bolzano, Valle d'Aosta, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia.

Sul palco milanese sono intervenute, tra gli altri, la segretaria confederale Cgil Tania Scacchetti e la segretaria confederale Uil Ivana Veronese. "Sappiamo che lo sciopero è un sacrificio, ma vogliamo che agiate" hanno detto rivolte a lavoratori e Governo. "Lo facciamo soprattutto per migliorare e cambiare insieme il Paese" hanno concluso prima di lasciare il palco per seguire sul megaschermo i comizi dei due leader nazionali.

Riproduzione riservata ©
loading...