C'è un modo per contrastare la piaga (non solo palermitana per la verità) del traffico. Ed è il potenziamento del trasporto pubblico locale. Un intervento che è tra le azioni previste dal piano operativo del Pon Metro di Palermo: un piano finanziato con i fondi dell'Unione europea il quale prevede una azione che punta al rinnovamento e al potenziamento tecnologico delle flotte di trasporto pubblico locale. Sullo scadere dell'anno scorso è stato pubblicato dal Comune di Palermo il bando di gara per la dotazione di 33 nuovi autobus destinati a rinnovare la flotta dell'Amat, Azienda municipalizzata che gestisce mediante affidamento in house il servizio di trasporto pubblico locale. In totale oltre 16 milioni e 200mila euro destinati all'approvvigionamento dei 33 autobus: nuovi mezzi Euro 6 che sostituiranno altrettanti autobus Euro 2. Grazie al Pon Metro dunque i cittadini potranno utilizzare mezzi più efficienti, in grado di ridurre sia le emissioni inquinanti che i consumi di carburante attraverso un diverso e più moderno tipo di motorizzazione. Sempre con il Pon Metro è previsto il finanziamento con un milione e seicentomila euro del progetto che punta a dotare tutti i mezzi del servizio di Trasporto pubblico locale, di validatrici elettroniche “intelligenti”