Milano (askanews) - Il mobile banking è sempre più al centro della vita delle persone e, ovviamente, delle attività delle banche. Ne abbiamo parlato, in occasione del Salone dei Pagamenti di Milano, con Massimo Tessitore, responsabile della Multicanalità integrata di Intesa Sanpaolo.

"Dall'anno scorso - ha spiegato ad askanews - le login su mobile hanno superato le login giornaliere su pc, nel 2018 noi di Intesa Sanpaolo, che siamo la prima banca digitale italiana, facciamo 50 milioni di login solo sull'app ogni mese. Questo vuol dire che gli italiani e i nostri clienti hanno imparato a fare mobile banking, e qui operano, perché da inizio anno abbiamo fatto più di 40 milioni di operazioni dispositive, come bonifici, F24, bollettini. Insomma i clienti stanno imparando che la banca in mobilità non è solo più comoda, ma è anche più sicura".

In quest'ottica, il gruppo bancario torinese ha lanciato un nuovo servizio, XME Pay, integrato nella app di Intesa Sanpaolo.

"E' un servizio - ha aggiunto Tessitore - che vuole raggruppare in un unico touch point tutte le modalità di pagamento digitale e di scambio denaro. Su XME Pay si può pagare con il proprio conto corrente, con le proprie carte, usando anche i wallet a cui ci si è iscritti, come Samsung Pay o Apple Pay tra poche settimane. Sempre grazie a XME Pay le persone possono proprio dimenticarsi il portafogli a casa, perché possono inserire anche le tessere fedeltà".

Tema cruciale, in questo mondo che si muove sempre più velocemente verso la digitalizzazione, quello della sicurezza, a maggior ragione quando si parla di transazioni e operazioni bancarie.

"Noi - ha concluso Massimo Tessitore - abbiamo incrementato ulteriormente la nostra sicurezza grazie all'O-Key Smart, che è una nuova metodologia di sicurezza che di fatto ha una one-time password legata alla singola transazione, quindi con questa nuova modalità di identificazione è molto più difficile essere soggetti a phishing".

Un ulteriore passo sulla strada della sicurezza è rappresentato dalla biometrica, che Intesa Sanpaolo sta già utilizzando sulle carte di credito e che dal prossimo anno è annunciata anche per gli altri servizi mobile.