Roma (askanews) - In Italia aumenta il livello d'occupazione e tocca un picco mai raggiunto prima, dalla crisi del 2008. Lo rivela l'Istat secondo cui ad aprile 2018 il tasso di occupazione si attesta al 58,4%. Su base annua gli occupati in più sono 215mila. Il tasso di disoccupazione è stabile, fermo all'11,2% ma risale tra i più giovani al 33,1%.

Ad aprile gli occupati in Italia hanno toccato la cifra record di 23 milioni e 200mila unità, mai così alto dalla fine degli anni '70. La crescita interessa tutte le classi di età ad eccezione, però, dei 25/34enni. L'aumento maggiore si stima per le donne (+52mila) e per gli over 35 (+77mila). Prosegue la ripresa degli indipendenti (+60mila) e dei dipendenti a termine (+41mila), mentre diminuiscono i lavoratori a tempo indeterminato (-37mila).

Su base annua, invece, la crescita dell'occupazione si concentra nei più giovani e negli over 50 e tra i lavoratori a termine (+329mila) mentre, anche in questo caso, diminuiscono i permanenti (-112mila) con gli indipendenti che rimangono stabili.