Milano (askanews) - Le assicurazioni stanno diventando oggi sempre più un vero e proprio partner nella gestione del rischio delle famiglie. Per affrontare questa sfida il gruppo Intesa Sanpaolo ha deciso di puntare in modo significativo sul ramo danni, con l'obiettivo di diventare una delle prime quattro compagnie assicurative nel settore in Italia e la prima per i prodotti non motor dedicati alla propria clientela. Un ambito, quello della protezione assicurativa, ad altissimo potenziale, come spiega Alessia Truini, responsabile Protezione di Intesa Sanpaolo Assicura.

"Il gruppo Intesa Sanpaolo ha lanciato all'inizio di quest'anno il nuovo piano industriale, ci accompagnerà fino al 2021 e prevede di far leva fortemente sulla proposta di prodotti assicurativi di tipo protection, in particolare alla propria clientela - ha spiegato - oggi siamo già arrivati a un interessante risultato di penetrazione dei prodotti assicurativi sulla base clienti del 5%, alla fine del piano industriale prevediamo di arrivare a coprire la nostra base di clienti fino a un 18% di penetrazione".

Per raggiungere questo obiettivo, Intesa Sanpaolo ha lanciato lo scorso giugno il nuovo prodotto XME Protezione, la nuova offerta flessibile e personalizzabile per proteggere salute, casa e famiglia. "Questo prodotto modulare - ha spiegato Truini - ha il vantaggio che in un unico contratto riesce a offrire una soluzione di protezione per gli ambiti di maggiore esposizione ai rischi che tutti noi corriamo nella vita di tutti i giorni, quindi riesce a dare soluzioni efficienti per la protezione dei rischi legati alla casa, alla famiglia, alla salute e agli infortuni. Il nuovo beneficio è quello d avere un'unica soluzione contrattuale che riesca a formulare la protezione più adeguata alle esigenze di ogni tipologia di famiglia".

Una protezione su misura che si adatta al mutare delle esigenze del cliente. "La protezione - ha sottolineato Truini - può variare nel tempo grazie a meccanismi di adeguamento del contratto che si è sottoscritto quindi con l'inserimento di nuovi moduli, per esempio anche con l'aggiunta di nuove persone assicurate o anche andando a variare i massimali, ad esempio in aumento se si è comprato una casa più grande".

A 5 mesi dal lancio di XME Protezione sono stati conclusi più di 108mila contratti e la sfida di Intesa Sanpaolo Assicura non si ferma qua. "Stiamo facendo grossi investimenti - ha spiegato Truini - sia in termini di struttura che va a supportare i gestori nella formazione, nello stimolo commerciale alla vendita di questi prodotti sia anche, non trascurabile, facendo sapere a tutti i nostri clienti che riescono a trovare nelle nostre filiali, ridenominate Banca Assicurazione, una soluzione per tutti i loro bisogni".