La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Economia

Inaugurato a Parigi il Falco Xplorer, super drone di Leonardo

  • 01:13

Parigi, 17 giu. (askanews) - È stato ufficialmente inaugurato al Paris Air Show, presso l'aeroporto di Le Bourget, il Falco Xplorer, nuovo super drone realizzato dall'italiana Leonardo, azienda tra i primi 10 player mondiali nei settori Difesa, Sicurezza e Aerospazio.

Il nuovo drone, motorizzato Rotax, con 18 metri di apertura alare, è quasi 2 volte più grande del predecessore Falco Evo ed è in grado di volare per 24 ore a una quota di 24.000 piedi. Può arrivare fino a un peso massimo al decollo di 1 tonnellata con un carico utile di 350 kg di sensori di nuova generazione. Questi ultimi sono utili per la vocazione del drone: la sorveglianza del territorio. L'Xplorer, infatti, velivolo non armato, verrà utilizzato prevalentemente per questo scopo come il suo predecessore Falco Evo che ha già svolto in tal senso missioni operative per Frontex e in Congo per le Nazioni Unite.

Con questo nuovo velivolo a pilotaggio remoto Leonardo si conferma tra i leader mondiali nel settore degli aeromobili unmanned.

All'inaugurazione era presente anche il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, assieme all'ad di Leonardo, Alessandro Profumo, e al presidente Gianni de Gennaro. Il premier Conte ha visitato anche i padiglioni dell'Agenzia spaziale europea (ESA) e dell' Agenzia spaziale italiana (ASI) dove ha incontrato anche l'amministratore della NASA, Jim Bridenstein. "L'Aerospazio è il settore trainante per l'Italia", ha detto Conte prima di lasciare il padiglione dell'ESA per un giro negli stand di tutti gli operatori italiani del settore aerospaziale presenti a Le Bourget.

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te