Roma, (askanews) - Dopo oltre 18 ore di trattative e una lotta lunga fatta dai rappresentanti dei lavoratori per ottenere condizioni migliori si è arrivati all'accordo definitivo sull'Ilva: è il migliore accordo possibile nelle peggiori condizioni possibili, senza dubbio".

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico e vicepremier Luigi Di Maio, dopo la firma dell'intesa per l'Ilva.

"L'intesa è stata raggiunta con grandi difficoltà, abbiamo raggiunto questo obiettivo anche come governo in tre mesi, dopo 6 anni di inconcludenze", ha aggiunto Di Maio spiegando che ora "il vero obiettivo è il rilancio di Taranto. Ci metteremo a lavoro per una legge speciale su Taranto".

"Ora inizia un percorso - ha aggiunto - da una parte per rilanciare Taranto e dall'altra, l'amministrazioe straordinaria che continuerà ad esistere sarà il poliziotto ambientale dell'Ilva, il controllore che avrà il fiato sul collo per verificare gli impegni presi da ArcelorMittal verso lo Stato e la città di Taranto".