I fondi europei per le piccole e medie imprese, lanciati nel 2014 nell'ambito del Piano Juncker, puntano a rilanciare l'economia favorendo l'accesso al credito delle aziende. In Italia l'Istituto nazionale di promozione è la Cdp, ma cruciale è anche il ruolo delle banche, che individuano le potenziali imprese target sul territorio. Banco Bpm, spiega il responsabile del Segmento imprese, Costantino Miri, è arrivato a erogare fino a 300 milioni e punta ora a sviluppare anche altre forme tecniche di intervento proposte dalla Bei e dal Fondo europeo per gli investimenti. Focus in particolare su startup e Pmi innovative.