Verona, 22 feb. (askanews) - Un rating che indichi la qualità dell'autotrasportatore in termini di sicurezza, affidabilità, sostenibilità e che consenta così al committente di scegliere il partner migliore rispetto ai propri parametri di qualità. A proporlo - nel corso del Transpotec 2019, manifestazione di riferimento per il mercato italiano dell autotrasporto e della logistica organizzata a Verona da Fiera Milano - è la Fiap, la Federazione italiana degli autotrasportatori professionali. Ad aderire in prima battuta sono i più grandi gruppi del food, a cominciare da Ferrero, come ha spiegato Alessandro Peron, direttore di Fiap.

Il rating che viene assegnato da un ente certificatore terzo, prenderà in considerazione molteplici aspetti: dalla sicurezza stradale, a quella sul lavoro; dal rispetto ambientale alla tecnologia impiegata anche sul mezzo, alle certificazioni ricevute.

I diversi parametri verranno espressi, per ciascun ambito, in una scala da 1 a 100 e permetteranno ai committenti di scegliere in modo trasparente quale vettore corrisponde al proprio modello organizzativo. Con questa iniziativa Fiap stimola l'implementazione della qualità dei suoi associati, sostenendoli nella competizione contro i vettori che puntano solo sui ribassi dei prezzi a scapito dell'affidabilità complessiva del servizio.

Tra le chiavi di volta del rating ci sarà l'impiego della tecnologia.

Già da oggi chi vuole ottenere una valutazione del TCR può rivolgersi alla Fiap direttamente sul sito.