Finanza

Mediobanca: perché il patto è importante per Generali

Bollorè lascia il patto di Mediobanca che scende così al di sotto della soglia minima del 25%. I soci resteranno a consulto fino alla fine dell'anno per decidere se rinnovare un accordo al 20% per un altro anno con la presenza di UniCredit che aveva manifestato fino a poche settimane fa l'intenzione di disimpegnasi. Un passaggio in grado di incidere sull'assetto di Generali, di cui Mediobanca è il primo azionista col 13%.
Riproduzione riservata ©
loading...