Finanza

La giornata dei mercati

Chiusura poco mossa, dopo una seduta nervosa, per le Borse europee nella giornata del 2 ottobre 2020. A Piazza Affari il Ftse Mib ha terminato invariato (+0,01%), con il Cac40 a Parigi (+0,02%), quando a Francoforte il Dax30 è sceso dello 0,33%. I mercati azionari del Vecchio Continente hanno risentito della notizia che il presidente degli Stati Uniti, Donal Trump, e la First lady Melania sono risultati positivi al Covid-19. Tensione anche per il rapporto del mercato sul lavoro Usa: il tasso di disoccupazione è sceso al 7,9% ma nel mese di settembre sono stati creati meno posti di lavoro di quanto atteso dagli analisti. E' stato un elemento di freno anche la debolezza del prezzo del greggio, che risente dei timori sulla domanda. Nonostante la flessione del petrolio, tuttavia, sono stati in evidenza a Piazza Affari Saipem (+3,66%) e Tenaris (+2,31%), mentre è rimasta più indietro Eni (+0,54%). Tra i titoli a maggiore capitalizzazione, sotto i riflettori soprattutto il Banco Bpm (+5,42%) che ha chiuso in testa al Ftse Mib, con gli investitori che scommettono sul possibile coinvolgimento dell'istituto in operazioni di M&A.
Riproduzione riservata ©
loading...