Finanza

La giornata dei mercati

Chiusura in ordine sparso per le Borse europee concentrate sulle trimestrali nella seduta del 28 luglio caratterizzata dalla scarsa propensione al rischio in attesa delle indicazioni della Federal Reserve a conclusione del meeting del comitato di politica monetaria: contrastate le piazze azionarie, in risalita i governativi, in flessione il petrolio ma, per una volta, l'oro si è stabilizzato dopo aver toccato quota 2000mila dollari all'oncia nel contratto future. In discesa Milano, arrivata a perdere anche oltre un punto percentuale, e poi capace di chiudere a -0,59% grazie all'exploit di Ubi, alla supporto delle trimestrali per Campari e Italgas e alla buona performance di Fiat Chrysler in scia alle conferme di Psa sui tempi del progetto di aggregazione. Dopo lo scivolone di ieri, Ubi ha guadagnato l'8,25% grazie all'allungamento dei termini dell'offerta pubblica di Intesa Sanpaolo deciso da Consob.
Riproduzione riservata ©
loading...