Finanza

La giornata dei mercati

Quella del 28 ottobre 2020 è stata una giornata da dimenticare per le Borse europee, con gli indici sprofondati ai minimi in cinque mesi. Ha pesato la paura per l'aumento dei contagi, lo spettro di nuovi lockdown in Francia e Germania e il rischio di ulteriori, insopportabili, ricadute sull'economia. Piazza Affari ha ceduto il 4%, scivolando sotto i 18.000 punti per la prima volta dal 27 maggio, Parigi ha perso il 3,3, Francoforte il 4,1, Londra e Madrid 2 punti e mezzo Non ha aiutato il crollo del petrolio sui timori sulla domanda e dopo il rialzo superiore alle attese delle scorte americane. Per quanto riguarda i titoli, i cali sono stati generalizzati, con auto, energia, banche e costruzioni tra i settori peggiori. A Piazza Affari ha retto Saipem (+1,1), ha chiuso il trimestre in perdita, ma ha beneficiato delle rassicurazioni del numero uno Cao e di un contratto in Qatar. Ha limitato le perdite anche Diasorin, premiata dal test sul Covid. In coda al listino Bper e Pirelli, giù di oltre 7 punti. Spread infine in rialzo in area 140 punti, dai 132 della chiusura precedente.
Riproduzione riservata ©
loading...