Finanza

La giornata dei mercati

L'ottimismo di Christine Lagarde, convinta che il peggio “potrebbe essere alle spalle”, non è bastato alle Borse Europee per chiudere in bellezza la seduta del 26 giugno. A pesare soprattutto il tonfo di Wall Street causato non solo dal record dei casi Covid ma degli stress test della Fed che ha imposto alle grandi banche Usa il divieto di aumentare i dividendi. Piazza Affari ha così perso un po' alla volta terreno fino a chiudere con una perdita dello 0,6%, zavorrata dagli istituti di credito.
Riproduzione riservata ©
loading...