La curva del debito italiano è ancora ripida, ovvero la differenza tra i rendimenti a 10 e 2 anni è ancora piuttosto alta (180 punti base). Ciò vuol dire che al momento c'è una forte pressione degli investitori sull'Italia ma non “panic selling”