i parte dalla Francia, si guarda al Giappone: Fiat punta a un ruolo di riferimento in quello che sarebbe il primo player globale dell'auto. E intanto distribuisce 6 miliardi di dividendi ai soci a digiuno da anni.