Giornata nera per Piazza Affari, dopo che nella notte il Governo ha approvato la manovra finanziaria che prevede un rapporto tra deficit e pil a quota 2,4%. Il FTSE MIB registra cali pesanti segnando la performance peggiore in Europa. Anche lo spread sale in area 265 punti. Sono invece più caute le altre Borse europee, anche se la situazione italiana finisce per incoraggiare le vendite in tutti i listini del Vecchio Continente.
Del resto la manovra finanziaria dell'Esecutivo italiano dovrà essere vagliata dalla Commissione europea, che valuterà i documenti programmatici di bilancio per il 2019 di tutti gli Stati membri della zona euro, inclusa l'Italia, nelle settimane successive alla loro presentazione, che deve avvenire entro il 15 ottobre. E comunque prima «della fine di novembre», come indicato da un portavoce dell'esecutivo Ue. Il commento di Claudia Segre, presidente di Global Thinking Foundation