Economia

Usa: omicidio Khashoggi fu approvato dal principe saudita

Milano, 25 feb. (askanews) - Il rapporto dell'intelligence Usa sulla morte del giornalista Jamal Khashoggi, che sarà diffuso oggi, afferma che l'omicidio fu approvato e probabilmente ordinato dal principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. E' quanto hanno anticipato alla Reuters quattro funzionari americani. Ieri il presidente americano Joe Biden ha detto alla stampa di aver già letto il rapporto.

Il presidente Usa avrà "presto" un colloquio telefonico con il re saudita Salman, 85 anni, padre del principe, stando a quanto precisato ieri dalla portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki.

"L'intenzione del presidente e di questa nuova amministrazione è di ricalibrare" i rapporti con Riad. Torneremo al confronto tra pari. Il presidente parlerà con il Re Salman al momento opportuno", ha annunciato la portavoce aveva rimarcato la scorsa settimana Psaki.

Già nelle scorse settimane la nuova amministrazione Usa ha dettato una nuova linea nei confronti del regno con la sospensione del sostegno alla guerra nello Yemen.

Il giornalista saudita Khashoggi, 59 anni, venne ucciso nel consolato del regno a Istanbul il 2 ottobre 2018. Il suo corpo, fatto a pezzi, non è mai stato rinvenuto. Bin Salman ha negato ogni coinvolgimento, ma ha accettato di assumersi la responsabilità dell'omicidio, in quanto leader del regno.

Riproduzione riservata ©
loading...