Economia

Stellantis vola al debutto anche a Wall Street, apre oltre +11%

New York, 19 gen. (askanews) - Debutto brillante per Stellantis anche a Wall Street, dopo l'esordio di lunedì a Milano e Parigi. Nei primi minuti di contrattazioni sul New York Stock Exchange, il titolo del gruppo automobilistico nato dalla fusione di Fca e Psa segna un rialzo dell'11,6% a quota 17 dollari.

A Piazza Affari intanto Stellantis continua a essere il titolo leader, dopo che ieri aveva chiuso la seduta realizzando la migliore performance in Borsa (+7,6%). Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente John Elkann dopo il debutto a Wall Street. "La dimensione operativa di Stellantis ci fornisce le risorse per investire in tecnologie all'avanguardia, ci permette di distinguerci grazie alle nostre eccellenze e di proporre un'offerta senza eguali". "Il nostro più grande vantaggio competitivo - aggiunge Elkann - è rappresentato dalla diversità geografica e culturale delle persone che lavorano in Stellantis.

"Entro la fine del 2021 Stellantis avrà disponibili nella sua gamma di auto 39 veicoli elettrificati" ha detto Carlos Tavares nella sua prima conferenza stampa da amministratore delegato del gruppo automobilistico.

Il perfezionamento della fusione Fca-Psa giunge 14 mesi dopo che le due società, a fine ottobre 2019, avevano annunciato l'esistenza di trattative in fase già avanzata. Bastarono due settimane per arrivare all'accordo di fusione, comunicato il 18 novembre, cui seguì l'avvio delle complesse procedure regolamentari e di autorizzazione.

Un percorso che è riuscito a rispettare le tappe, nonostante gli sconvolgimenti che negli ultimi mesi la crisi pandemica ha causato sul settore automobilistico e dei trasporti in generale. Il 15 luglio del 2020 l'annuncio sul nome che era stato scelto per il nuovo gruppo: Stellantis, a significare, secondo le due società "essere illuminato di stelle". A fine anno, lo scorso 21 dicembre, è arrivata l'autorizzaizone alla fusione da parte dell'Antitrust europeo. Il 4 gennaio, poi, il via libera definitivo delle assemblee delle due società che ha creato un gruppo con 400mila dipendenti, e ora il debutto positivo in borsa del quarto più grande produttore di auto al mondo, poi sarà la volta del mercato: l'articolata proposta di Stellantis punta a consolidare la sua posizione e a conquistare nuovi spazi.

Riproduzione riservata ©
loading...