Economia

Salone Risparmio, Hsbc Am: da America Latina e Africa opportunità

Milano, 11 mag. (askanews) - In uno scenario incerto e volatile come quello attuale, tra guerra e super inflazione, puntare sui mercati emergenti può essere un'opportunità, ma bisognerà fare attenzione a selezionare quei Paesi esportatori di materie prime che maggiormente beneficeranno dell'incremento dei prezzi, anzichè subirlo. A delineare le strategie di investimento è Alex Merla, head of Wholesale Southern Europe di Hsbc Asset Management, presente al Salone del Risparmio 2022.

"Secondo noi l'area del Latinoamerica e dell'Africa potrebbero essere molto interessanti perchè possano beneficiare di questo trend - ha spiegato Merla ad askanews -, il Latinoamerica e il Sud Africa sono i primi produttori mondiali di grano e di mais e potrebbero in parte sostituire le forniture attualmente provenienti dalla Russia e dall'Ucraina. A livello di singoli paesi sicuramente gli esportatori di petrolio, quali la Malesia e il Sud Corea, potrebbero beneficiare, gli esportatori di alluminio e metallo, quali il Cile e il Perù, e quelli di soft commodity quali il Brasile che esporta cacao, caffè e grano. E infine la Nigeria e l'Indonesia".

Occore dunque stare attenti agli aspetti inflattivi, soprattuto nel settore alimentare, verso questi Paesi. Però bisogna anche considerare che le valutazioni dei mercati emergenti risultano oggi molto inferiori rispetto ai paesi occidentali.

"Oggi il peso delle azioni emergenti nei portafogli globali è del 7-8% quando in media è stato del 12%, quindi ci attendiamo dei flussi verso questi paesi", ha concluso Merla.

Riproduzione riservata ©
loading...