Economia

Quentic: un software per migliorare la sicurezza su lavoro

Roma, 4 set. (askanews) - Un software per gestire e migliorare la sicurezza sul lavoro attraverso contenuti formativi e valutazioni del rischio: è questa l'idea lanciata 13 anni fa da Quentic, azienda tedesca con sede a Berlino, che impiega circa 250 dipendenti, che da febbraio di quest'anno ha aperto una succursale anche in Italia implementando nuovi standard di salute e sicurezza per affrontare l'emergenza coronavirus. La piattaforma, che supporta sistemi di gestione completi e certificati, cerca di rispondere e dare una soluzione a tutti gli aspetti relativi alla sicurezza sul lavoro. A spiegare le caratteristiche del software e come Quentic supporta le aziende per mettersi in regola anche con le norme anti Covid è la senior sales manager Elvira Milani.

"Il software - dice - è completo di tutto ciò che serve per poter gestire i dati legati alla salute e sicurezza sul lavoro. Chiaramente tutto questo è legato ad aspetti normativi. Adesso stiamo vedendo con il Covid-19 che vengono emesse continuamente nuove norme che devono essere implementate e realizzate all'interno dell'azienda. L'importanza di avere un software che sia pronto all'uso e sufficientemente flessibile per rispondere a queste esigenze diventa fondamentale".

Con la pandemia sono molti i responsabili della salute e sicurezza delle aziende a rivolgersi a Quentic, sottolinea Milani. "La realtà attuale italiana - afferma - è di aziende che utilizzano software diversi che magari sono stati adattati per questo tipo di lavoro oppure documenti come fogli excel, word, che purtroppo non permettono però di avere una visione d'insieme. E' un'esigenza molto calda in questo momento".

Sono specialmente le aziende che hanno una realtà produttiva a rivolgersi a Quentic perché i loro dipendenti sono quelli più esposti a potenziali incidenti.

Dal 2007 l'azienda tedesca ha avuto un'espansione esponenziale sul mercato europeo. A partire dal 2016 ha aperto i battenti in Austria, Svizzera, Danimarca, Olanda e successivamente, nel 2019, ha aperto in Francia, Spagna, Svezia e infine Italia. La crescita è legata a finanziamenti importanti da investitori internazionali, ricorda la Responsabile marketing Quentic Italia, Giorgia Castriota. "Nel 2017 già 22 milioni di euro e poi nel 2019 altri 15 milioni che hanno permesso l'espansione".

Secondo gli analisti di settore, nei prossimi anni si prevede una crescita del mercato mondiale di software HSE (Health, Safety & Environment) a oltre 2 miliardi di dollari statunitensi. Anche in Italia il mercato sembra avere buone potenzialità di crescita.

"Il mercato si affaccia in Italia perchè perché il mercato italiano è particolarmente indietro rispetto ad altri Paesi europei per quanto riguarda la digitalizzazione dei processi di Hse. Oggi il problema degli Rspp e degli Hse manager italiani è quello di dover gestire una mole di dati enorme anche per quanto riguarda aziende che hanno dimensioni importanti, con diverse sedi e dipartimenti. Spesso l'approccio utilizzato in questi sedi e dipartimenti è diverso: i dati non vengono trattati a livello standardizzato, spesso questo porta a incoerenza e ridondanza dei dati".

Quentic ha sviluppato anche un'app che permette ai dipendenti di segnalare e dare notifiche direttamente sul posto di lavoro. Inoltre, si propone di supportare le aziende italiane nella gestione dei dati per la sostenibilità. Soluzioni efficaci e fondamentali mai come in questo momento.

Sul sito Quentic.it tutte le informazioni e i contatti e la possibilità di avere una demo personalizzata del sistema.

Riproduzione riservata ©
loading...