Economia

Protocollo d'intesa Anfir - Coopfond per una finanza sostenibile

Roma, 19 mag. (askanews) - Dare vita a nuovi strumenti finanziari per lo sviluppo della cooperazione. È questo l'obiettivo del Protocollo d'intesa firmato oggi tra Coopfond, il fondo mutualistico di Legacoop, e ANFIR, l'associazione che riunisce le Finanziarie regionali. Un passo importante sia per cogliere le opportunità offerte dal PNRR sia per la creazione di una finanza sostenibile, come richiede l'Europa.

Il Protocollo è stato siglato al termine dell'iniziativa "Ripresa sostenibile - Il contributo delle Finanziarie regionali e degli strumenti cooperativi" che si e svolto questa mattina presso la Sala Blu della sede di Legacoop nazionale, in via Guattani 9 a Roma. Compie così un ulteriore passo la collaborazione avviata con la realizzazione della ricerca "Finanziarie regionali e cooperazione" realizzata da Fondazione Barberini su incarico di Coopfond.

"Oggi il mondo delle finanziarie, il mondo delle cooperative ribadiscono il proprio impegno a lavorare di più e meglio a favore delle imprese sul territorio. Sono mondi che hanno molto caratteristiche in comune, guardano più all'interesse collettivo e alla sostenibilità che al ritorno e lucro immediato. Noi finanziarie siamo investitori pazienti che guardano al futuro. Entrambe sono radicate sul territorio e attente alle proprie comunità di riferimento e coniugano caratteristiche del pubblico e del privato e sono snodi fondamentali per collegare questi due mondi" ha detto Presidente di ANFIR, Michele Vietti, commentando il protocollo d'intesa.

"Cooperative e finanziarie regionali - spiega il direttore generale di Coopfond Simone Gamberini - sono una sorta di Giano bifronte, cercando di coniugare conto economico e prosperità diffusa, creazione di valore economico e produzione di capitale sociale. Hanno forma privata e sostanza pubblica, avendo a cuore l impatto che la loro azione determina su territori e persone che lo abitano".

Riproduzione riservata ©
loading...