Economia

Privacy, al via fase verifiche per Gdpr: si comincia dalle banche

  • 03:16

Milano, 5 apr. (askanews) - Ad un anno dall'entrata in vigore in tutti gli stati europei del GDPR - ovvero il General Data Protection Regulation, la nuova normativa sulla privacy - per le aziende e per il Garante si apre la fase della verifica delle procedure adottate e dei riscontri operativi. Unione Fiduciaria - che da anni accanto ai servizi di amministrazione dei beni svolge attività consulenziale e offre servizi organizzativi ed informatici destinati agli intermediari finanziari - ha organizzato una giornata di studio per verificare lo stato di attuazione della normativa nelle imprese finanziare.

All'incontro ha partecipato Filiberto Bruzzetti, funzionario dell'Autorità Garante della difesa della privacy: dopo il primo anno di attuazione, ha detto, si è nei fatti ancora in un periodo di transizione che però sta esaurendosi con l'avvicinarsi delle fase delle verifiche e dei provvedimenti. Bruzzetti ha però svolto la sua analisi inquadrando lo stato di applicazione della GDPR da entrambe le prospettive della normativa, quella del Garante - soddisfatto dell'attenzione riportata sule tematiche della privacy - e quella delle imprese che in alcuni ambiti devono ancora lavorare molto per centrare lo spirito e la sostanza della normativa.

La giornata di studio di Unione Fiduciaria si inserisce proprio nell'impegno di affiancare le imprese nel lavoro che devono ancora sviluppare, ha sottolineato Elisa Faccioli di Unione Fiduciaria, che ha ricordato come a fronte di una attenzione diffusa sul tema della privacy, si debba ora lavorare sulle reali competenze e ambiti di azione dei Dpo, i data protection manager. Un lavoro delicato e importante anche perché - l'Authority sta predisponendo le prime verifiche di settore, a cominciare proprio da quello finanziario e bancario.

Riproduzione riservata ©
loading...