Economia

Pecoraro Scanio: "Frane e alluvioni non si fermano con 0,5 % del Pnrr"

Milano, 6 nov. (askanews) - "Il ministro della Protezione Civile ammette che ci sono solo 800 milioni contro il dissesto idrogeologico. Va aiutato ad ottenere ben di più. Si tratta di meno dello 0,5% dei 200 miliardi del Pnrr. È davvero troppo poco. Servono fondi adeguati e anche lo sblocco di fondi stanziati ma non spesi e perciò va previsto un commissario permanente contro la crisi climatica". Lo ha dichiarato Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della fondazione Univerde e già ministro dell'ambiente che minacciò la crisi di governo per ottenere i fondi per la lotta al dissesto idrogeologico. Pecoraro Scanio aggiunge: "Io senza le risorse del Pnrr riuscii a stanziare 1 miliardo di euro per aprire 1000 cantieri, ora si possono stanziare miliardi e aprire almeno 10.000 cantieri. Vanno creati molti posti di lavoro per la messa in sicurezza del territorio. E poi basta con la confusione tra i colori dell'allerta, affidiamo alla Protezione civile i compiti della prevenzione con le risorse e il personale necessario".

Riproduzione riservata ©
loading...