Economia

Pazzali (Eur SpA): 2018 in utile. Indicatori tutti molto positivi

  • 02:53

Roma, 29 mag. (askanews) - Bilancio 2018 positivo per Eur SpA. Il cda della società, partecipata al 90% del ministero dell'Economia e delle Finanze e per il 10% da Roma Capitale, ha approvato il bilancio consolidato e progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018 che sarà sottoposto per l'approvazione all'Assemblea degli azionisti il prossimo 28 giugno. Il Gruppo Eur chiude il 2018 con un utile netto di gruppo pari a oltre 3 milioni di euro, utile che per la capogruppo Eur SpA è di 2,4 milioni. Positivi tutti gli indicatori, come sottolinea l'amministratore delegato di Eur SpA Enrico Pazzali:

"Il motivo di soddisfazione di quest'anno è sicuramente la crescita che abbiamo avuto in tutti gli indicatori a due digit. Il fatturato di Eur SpA è cresciuto di oltre l'11%, l'EBITDA è cresciuto di oltre il 30% e abbiamo il fatturato di Roma Convention Group che è cresciuto del 120%. Quindi - sottolinea Pazzali - tutti gli indicatori sono molto positivi e questo ovviamente ci fa ben sperare che il percorso iniziato 4 anni fa sta portando l'azienda a essere un'azienda ordinata, che produce reddito, che dà la possibilità di vedere un futuro migliore rispetto a un passato in cui abbiamo avuto qualche difficoltà".

Performance oltre le aspettative per Roma Convention Center La Nuvola. "La Nuvola ha avuto un risultato straordinario, direi anche inaspettato. Io provengo dal settore e ammetto che quando abbiamo iniziato questo progetto il target di arrivare a questi risultati era dato a 5 anni, invece, dopo 2 anni, ci siamo già ritrovati in utile di circa 1 milione di euro, raddoppiato il fatturato sull'anno scorso e, soprattutto, abbiamo fatto un numero di eventi straordinari, abbiamo quasi raggiunto i 100 eventi che supereremo quest'anno. Ma soprattutto - rileva Pazzali - ho molto apprezzato che il livello internazionale dei clienti sta recependo la Nuvola come una destinazione quasi standard. Questo aiutato dal più grande vantaggio competitivo che ha la Nuvola, cioè Roma".

Ed è proprio sull'internazionalizzazione della controllata Roma Convention Group (100% Eur SpA) che si sta puntando con decisione.

"Abbiamo fatto un roadshow a Washington con una decina di operatori molto importanti, che metteranno Roma come destinazione dei loro congressi. Abbiamo fatto un roadshow a Londra con un'altra decina di operatori. E adesso - annuncia l'ad di Eur SpA - partiremo con Bruxelles. Quindi quest'anno sarà dedicato un po' all'Europa e l'anno prossimo ci dedicheremo probabilmente alla parte asiatica".

Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione