Economia

Ocse lima stime ripresa Italia ma promuove governo Draghi

Milano, 9 mar. (askanews) - L'Ocse ha ritoccato al ribasso la previsione di rimbalzo del Pil dell'Italia di quest'anno dopo il crollo pandemico dell'8,9% del 2020: ora l'ente parigino pronostica un più 4,1% sul 2021, una crescita di 0,2 punti percentuali inferiore rispetto a quanto indicato lo scorso dicembre. Al tempo stesso, in un aggiornamento del suo Economic Outlook, l'Ocse ha rivisto al rialzo di 0,8 punti la previsione di crescita dell'Italia sul 2022: al più 4%.

Il tutto nell'ambito di una generalizzata revisione in meglio, invece, delle previsioni di crescita globale dei Paesi avanzati, e, anche se in misura più moderata, anche sull'insieme dell'area euro.

"Negli ultimi mesi le prospettive economiche globali sono notevolmente migliorare - ha dichiarato la capo economista dell'Ocse, Laurence Boone, durante la conferenza stampa di presentazione di un aggiornamento di interim dell'Economic Outlook.

"Questo grazie alla graduale diffusione dei vaccini, a nuovi stimoli in alcuni Paesi e a segni che le economie riescono a gestire meglio le misure per sopprimere il virus", ha aggiunto.

Tornando all'Italia, sulla linea del governo Draghi, Boome ha dichiarato: "Le priorità elencate dal nuovo governo Draghi in Italia - vaccinazioni, Recovery plan, digitalizzazione e transizione verde - "sono esattamente quelle che abbiamo raccomandato all'Italia per anni".

Riproduzione riservata ©
loading...