FONDI EUROPEI

Medicina, l’Europa investe nell’eccellenza palermitana per i trapianti d’organo

di Felice Florio

L'Ismett, l'Istituto mediterraneo per i trapianti e le terapie ad alta specializzazione di Palermo, sta investendo 16 milioni e 400 mila euro per potenziare le proprie infrastrutture di ricerca. Il piano prevede la creazione di un centro per la medicina di precisione dove raccogliere e incrociare dati eterogenei riguardanti i pazienti e gli studi in laboratorio.
Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione sono le coordinate del progetto, finanziato per 8.200.000 euro dal fondo Po Fesr della Regione Sicilia. L'intervento permetterà all'istituto di dotarsi delle attrezzature tecnologiche più avanzate nel campo della medicina di precisione. Tra queste, sistemi mobili di imaging, videoscopi pediatrici ad altissima definizione, gamma camera, sequenziatori e microarrey scanner.
Oltre alle strumentazioni scientifiche, il potenziamento dell'infrastruttura Ismett prevede lavori edili di ammodernamento e adeguamento dei laboratori. Il finanziamento europeo consentirà all'istituto di proiettarsi nel campo della ricerca collaborativa a livello internazionale.
Riproduzione riservata ©
loading...