Economia

Le vitamine in "film", nascono nuovi integratori orodispersibili

Milano, 6 apr. (askanews) - Gli integratori di vitamina B e B12 in film orodispersibili sono la nuova frontiera nei sistemi di somministrazione orale. Hanno infatti il vantaggio di dissolversi rapidamente a contatto con la saliva, assicurano una concentrazione precisa ed uniforme degli ingredienti attivi e ne rendono più facile l'assunzione in qualsiasi circostanza. Questo è possibile grazie a una tecnologia sviluppata industrialmente da IBSA: si chiama FilmTec ed è costituita da un foglietto flessibile e ultrasottile della dimensione di un francobollo.

Come ha spiegato Andrea Maria Giori, Head of Research & Development di IBSA Farmaceutici, durante la presentazione dei nuovi integratori realizzati a un evento a Milano: "E' una tecnologia di innovazione della forma in cui si presenta l'integratore. Non più la compressa, ma un film orodispersibile. Questo consente la massima flessiblità di impiego. Lo posso portare fuori casa, assumere anche in viaggio, perché non necessito di acqua per assumerlo, e mi toglie la paura di soffocamento che spesso si associa alle compresse e alle capsule di grandi dimensioni"

Nell'ambito dei nuovi "pattern alimentari" il ruolo dei micronutrienti, come vitamine e sali minerali, rimane fondamentale, ha sottolineato il professor Arrigo Cicero, professore del Dipartimento di scienze mediche e chirurgiche dell Università di Bologna, Presidente Società Italiana di Nutraceutica.

"Il ruolo dell'integrazione con le vitamine oggi è sempre più importante perché nonostante vi sia la percezione che una dieta completa possa supllire alle esigenze ntirzionali dell'organismo ci troviamo di fronte a una serie di complessività che derivano anche dal fatto che non è sempre facile avere una dieta variata e variabile e non è facile perché aumentano le necessità funzionali con l'attività fisica e lo sport per chi lo riesce a fare. Ma anche semoplicemente per l'età che avanza. La longevità è una gran bella cosa ma implica anche un aumento di consumi e di ncessità e soprattutto anche di riduzione della capacità di assorbimento delle vitamine".

Le vitamine del gruppo B sono delle sostanze idrosolubili essenziali per l'organismo e che non possiamo produrre. Per questo in molti casi è necessaria una integrazione, ha spiegato Lucilla Titta, Nutrizionista e Ricercatrice presso l'Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano

"Già chi consuma pochi vegetali, pochi ortaggi nella sua giornata, rischia una carenza di acido folico; così come chi è vegetariano o vegano e consuma pochi alimenti di origine animale è a rischio di una carenza di vitamina B12. Poi ci sono anche delle condizioni fisiologiche che possono rappresentare una carenza: anche solo l'età, dopo i cinquanta anni si può avere un mal assorbimento della B12 a livello gastrico e si può incorrere ad una carenza di questa vitamina"

La tecnologia FilmTec, prodotta su scala industriale attraverso un processo innovativo e altamente tecnologico, è oggi alla base dello sviluppo di quattro diversi integratori in film orodispersibili IBSA per la Vitamina D3, la Vitamina B, B12, e per la Melatonina.

Riproduzione riservata ©
loading...