Economia

Lagarde: guerra frena economia ma restano condizioni per crescita

Milano, 20 giu. (askanews) - "L'aggressione ingiustificata della Russia nei confronti dell'Ucraina sta colpendo gravemente l'economia della zona euro e le prospettive sono ancora circondate da una forte incertezza. Ma ci sono le condizioni perché l'economia continui a crescere e a riprendersi ulteriormente nel medio termine". Lo ha detto la presidente della Bce,

Christine Lagarde durante una audizione al Parlamento europeo in

qualità di presidente dello European Systemic Risk Board

"La politica fiscale sta aiutando ad attutire l'impatto della guerra e i governi sono intervenuti per rallentare l'inflazione energetica - ha aggiunto Lagarde - Oltre a politiche fiscali mirate, anche l'attuazione del programma Next Generation EU, il pacchetto "Fit for 55" e il piano REPowerEU dovrebbero aiutare l'economia della zona euro".

"Conto - ha concluso la numero uno della Bce - sul lavoro di questo Parlamento per garantire che queste importanti iniziative dell'UE possano contribuire attivamente a forgiare un percorso di crescita sostenibile e aumentare la resilienza dell'UE agli shock".

Riproduzione riservata ©
loading...