Economia

Il tracciamento, la trasparenza nella Pa e il segreto statistico. I dati da soli non bastano

Daniele Crespi se non lo conoscete di persona vi conviene seguirlo su Twitter. Oggi è responsabile sviluppo servizi innovativi ed eGovernment presso Gruppo Maggioli Spa, azienda che si occupa dello sviluppo di prodotti e servizi per la pubblica amministrazione. Ma prima è stato responsabile in Lombardia Informatica S.p.A. (società della Regione Lombardia) della Agenda Digitale Lombarda. E’ uscito dopo 15 anni dal “pubblico” a luglio dell’anno scorso, dopo un anno ad Aria, la società di Regione Lombardia protagonista in autunno del flop delle prenotazioni. Crespi è un informatico vero e non ha mai nascosto le sue idee sull’urgenza di aprire i dati e comunicare in modo trasparente ai cittadini quello che la pubblica amministrazione sa. Nel corso della puntata di #ThinkTallyTalk ci ha raccontato quello che è successo nella stanza dei bottoni dei dati durante il primo anno di Covid-19, chi ha spiegato quello che secondo lui servirà fare per evitare disservizi in futuro e quello che la Pa dovrebbe fare per essere più efficienti nel fornire servizi al cittadino. Ci ha anche spiegato cosa è il segreto statistico e di tutte le scuse che si usano per non condividere i dati. Buona visione.
Riproduzione riservata ©
loading...