Economia

Grant Thornton: Festival Economia occasione di crescita culturale

  • 03:18

Trento, 3 giu. (askanews) - Cultura d'impresa, partecipazione, sostegno alla crescita e consumi sostenibili delle nuove generazioni di persone e organizzazioni: su questi valori si basa la scelta del network mondiale Grant Thornton di sostenere, per il terzo anno consecutivo, il Festival dell'Economia di Trento, giunto con l'edizione del 2019 al suo quattordicesimo appuntamento. "A noi è piaciuta fin da subito questa manifestazione internazionale e locale al tempo stesso per il suo taglio culturale e non commerciale - spiega Roberto Hugo Tentori, presidente di Grant Thornton Consultants. Qui vengono i giovani, le famiglie, gli imprenditori che possono imparare molte cose in modo gratuito, che l'altro aspetto importante. Inoltre è una manifestazione aperta a tutto il mondo che vede la partecipazione di relatori internazionali, premi Nobel e accademici di fama mondiale, numeri uno di imprese e siamo orgogliosi di poter offrire il nostro contributo ad un evento rilevante per l'economia italiana e internazionale".

Tra i vari relatori delle diverse sessioni del Festival, Peter Bodin global ceo di Grant Thornton International e chair di Impact 2030, organizzazione no profit a disposizione dell'ONU sulle imprese sostenibili per l'Agenda 2030, ha partecipato ad un panel sul ruolo delle multinazionali nello sviluppo delle economie e delle comunità locali.

La presenza di Bodin a Trento è stata l'occasione per sottolineare l'importanza che l'Italia ricopre nella visione complessiva del network mondiale Grant Thornton presente in 140 nazioni e 730 città, come ha sottolineato Fabio Gallassi neo presidente di Ria Grant Thornton. "L'Italia è particolarmente importante - ha detto Gallassi. Uno studio svolto dal nostro desk internazionale con la collaborazione dell'Economist ha individuato nell'Italia e nella Germania le nazioni che possono avere le maggiori potenzialità di sviluppo nel mid-market. La presenza del ceo mondiale a Trento è importate per testimoniare l'impegno del network a supporto dello sviluppo della nostra organizzazione sul territorio italiano e nelle relazioni internazionali con le altre member firm in 140 paesi".

Il Festival dell'economia, con la presenza del ceo Bodin, ha offerto l'occasione per una riunione dei vertici italiani delle diverse società italiane del network Grant Thornton International, opportunità per una sorta di confronto creativo per fare il punto su visioni e strategie. "Il Festival ci ha offerto una occasione in più per confrontarci sulle strategie - ha detto Sante Maiolica, ceo di Grant Thornton Financial Advisory Services - focalizzate sul core business che rimane l'impresa italiana di medie dimensioni, permettendoci di confrontarci sulle azioni mirate ad accompagnare le eccellenze italiane in un percorso di internazionalizzazione che le vede sempre più coinvolte in un contesto globale".

Riproduzione riservata ©
loading...